lunedì 15 luglio 2013

Cosa resta della festa - oltre all'avanzo di torta e piatti da lavare...

Sabato abbiamo ufficialmente concluso i festeggiamenti per il primo compleanno di Polpetta. A parte qualche palloncino sgonfio, un avanzo di torta e tanti piatti da lavare, queste due feste hanno lasciato una scia buona, uno strascico zuccheroso fatto di facce di bimbi contenti e di abbracci di amici veri. E quella piacevole sensazione di quando tutto va decisamente meglio di come lo avevi immaginato tu. Le cose belle vengono da sé, non possono essere programmate nel dettaglio, devono avere quella componente di stupore, quel “di più” gratuito che ti ricorda che da soli non ci bastiamo, che solo con le nostre forze non possiamo arrivare poi tanto lontano.



L’abbraccio confortante e mai scontato dei nostri amici è sicuramente in cima alla lista delle mie cose belle. Sono felice che Polpetta abbia potuto avere tutto per sé questo abbraccio nel giorno del suo compleanno e mi auguro - anzi, le auguro - che possa diventare una piacevole costante nella sua vita, così come lo è per me e il SuperPapi.

E poi sì, i regali ci sono piaciuti un sacco: libri-giocattoli-vestiti-cremine sono stati il must di questo weekend!

Ora torno a lavare i piatti e a staccare i festoni home-made. No, i cappellini di carta alla fine non li ho fatti, ma le bimbe alla festa hanno inventato un uso alternativo per i miei cake toppers, infilzandoli nel prato di casa a mo’ di campo da golf: anche questo, della serie “non tutto va come lo avevi immaginato tu(e anche in questo caso, per fortuna, è andato tutto mooolto meglio!)!

Buona settimana!

2 commenti:

  1. Le bandierine sono il nostro nuovo gioco preferito! Le bambole le tengono in mano e le macchinine le ricevono in premio quando vincono le gare!

    RispondiElimina
  2. Ahahah!!!! Super versatili!!! Ci farò un post dedicato, con tanto di special thanks ai tuoi geniali bimbi!!! ;)

    RispondiElimina