giovedì 30 maggio 2013

Ricordi sotto vetro

So che sarà capitato a tutti i neo genitori: scattare foto al pupetto di turno come se non ci fosse un domani, scaricare la batteria della digitale e riempirne la memoria per il desiderio di voler immortalare ogni singola smorfia e ogni piccolo progresso quotidiano.
Il punto è che (sarò un po’ antica in questo, ma concedetemelo...) riguardarle foto digitali sullo schermo di un pc non è sicuramente appagante quanto vedere le foto stampate e potersele gustare con calma. Così mi sono trovata sommersa di cornici un po’ su ogni mensola della casa, purtroppo comunque non sufficienti a ospitare tutte le foto che mi sarebbe piaciuto tenere in mostra.

Ho più volte pensato di “fare da me” le cornici (su internet ci sono infiniti tutorial per questo), ma come sapete il tempo per una mamma è sempre tiranno, dunque ero alla ricerca di qualcosa pronto all'uso. Così quando ho visto questa idea in rete, ho pensato che facesse proprio al caso mio. Sì, perché la lista dell’occorrente è davvero minimal e la semplicità dei materiali usati fa sì che questa idea sia veramente alla portata di tutti.

La foto rende bene l’idea: recuperate un vasetto di vetro della forma e dimensione che più vi piace, ritagliate la foto a misura del vaso, arrotolatela e infilatela nel vasetto. Posizionate il vasetto capovolto, in modo che non si riempia di polvere (la sola idea di doverli pulire anche all'interno mi faceva venire l’ansia!!!) e personalizzate a vostro piacimento! Io ad esempio ho riciclato un nastrino di organza arancione.
Ecco il risultato, replicabile infinite volte in base al numero di vasetti che desiderate riciclare!


Il mio (qui immortalato per l’occasione in salotto) ha poi trovato posto sulla mensola della cucina (e dove avrebbe potuto stare un ex barattolo della marmellata?), l’unico locale della casa (bagni a parte, ma non escludo di arrivare presto anche lì!) in cui le foto non erano ancora arrivate! Ora ci sto dando dentro con le olive: sono quasi finite e poi il vasetto avrà una degna seconda vita accanto a questo mio primo esperimento!

E siccome ci ho preso gusto, anche con questo post partecipo al contest Vacanze riciclose e/o fai da te di Riciclattoli, Mammabook e Artefatticlod.

6 commenti:

  1. Risposte
    1. Vero? E poi, soprattutto semplicissima! Grazie!

      Elimina
  2. Grande Stefi, bella idea.
    Io però sto già pensando a come ingegnandomi per utilizzare cmq anche il tappo ahahahahah!!!

    Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Franci!
      A beh, perché i tappi vogliamo buttarli? Il riciclo creativo non conosce confini...
      Ma questo è un altro capitolo!!!
      Un bacione!!!

      Elimina
  3. Ciao Stefi! Purtroppo in casa non ho più posto per "soprammobili". Sai che su pinterest avevo visto che aggiungendo l'olio e chiudendo tutto ne usciva una versione anticata, la foto poi era fuori uso ma l'effetto era veramente bello. Un bacione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie della dritta, andrò a cercare questa cosa dell'olio! Casa mia in quanto da poco inaugurata é ancora spoglia, dunque mi scateno! Un bacio!

      Elimina